Articoli

Puntata su Lady Radio dedicata a come promuovere l’economia di territorio attraverso il gestionale Sporteams.

Luca Bassilichi è intervenuto a Lady Radio ha ripercorso delle funzionalità di Sporteams e ha spiegato perché il gestionale può favorire l’economia di territorio.

“Sporteams è una web app per che permette ai dirigenti delle asd di seguire i pagamenti, programmazione gare, anagrafe dei giocatori” ha detto Bassilichi. “Agli allenatori garantisce controllo presenze, allenamenti, convocazioni, controllare statistiche, comunicazioni con i genitori. Non solo: ai genitori permette di sapere se i figli sono presenti all’allenamento”.

Luca Bassilichi ha poi ripercorso un episodio singolare avvenuto al Belmonte e strettamente legato all’economia di territorio. “Come aiutare l’economia del territorio? Aiutare l’economia locale significa aiutare le società sportive. Abbiamo fatto un esperimento alla Belmonte. C’è un genitore che fa lo spazzacamino. Ci sembrava un lavoro molto umile ma che oggi è diventato altamente tecnologico e professionale. Lo abbiamo messo in contatto con i genitori. Abbiamo chiesto a tutti chi avesse il caminetto e su 400 famiglie, 100 avevano il caminetto. Lui ha avuto l’intelligenza di comunicare il suo lavoro attraverso la nostra app incrementando i clienti. Clienti ai quali era legato anche da un rapporto di fiducia essendo genitore di uno degli atleti dei biancorossi. Mi ha colpito molto che poi lui stesso dava ai genitori alcuni consigli utili su come gestire i camini”.

Digitalizzazione nello sport, puntata su Lady Radio con Sporteams e Luca Bassilichi

Puntata interamente dedicata alla digitalizzazione degli sport su Lady Radio venerdì 27 dicembre. Interventi di Luca Bassilichi, Paolo Mangini, Francesco Franchi, Lorenzo Somigli e Fabio Bernardini.

Venerdì 27 dicembre Luca Bassilichi e Lorenzo Somigli di Sporteams insieme a Fabio Bernardini di Firenze Basketblog hanno parlato a Lady Radio della digitalizzazione dello sport. Interventi di Paolo Mangini presidente della Lega Nazionale Dilettanti Toscana e Francesco Franchi della Fondazione Franchi.

Luca Bassilichi: “Ringrazio ancora gli amici di Lady per lo spazio concessoci oltre all’appuntamento di Sabato Sport con Armando Colotta che saluto. La nostra start-up nasce dall’esperienza di un genitore che accompagnava i figli agli allenamenti e che poi ha deciso di trasformare questa intuizione in un’idea imprenditoriale. Nello sviluppo è stato indispensabile il contributo di Alessandro Barucci. Con la digitalizzazione si può semplificare la gestione delle società sportive da un lato e migliorare l’organizzazione dei tempi delle famiglie. Per fare alcuni esempi adesso i genitori possono pagare iscrizione, certificati e attrezzature da telefono e sanno esattamente dove si svolgono le partite. Non dimentichiamo che nei dilettanti ci sono circa 80.050 iscritti in tutta la Toscana: un movimento con numeri importantissimi. Per questo abbiamo digitalizzato dati e pratiche gestionali, per far continuare ad esistere queste realtà”.

Sporteams aiuta le famiglie nella gestione degli impegni.

Paolo Mangini: “La gestione digitale di alcuni processi è indispensabile, non solo nel calcio. La nostra collaborazione con Sporteams si è divisa in due parti. Siamo partiti dalla digitalizzazione dei processi che le varie asd devono fare con il Comitato Regionale. Questo è stato possibile con la piattaforma di programmazione gare. Le asd devono mandare alla delegazione l’organizzazione delle gare. Questo processo prima era svolto con mail e fax che facevano perdere tanto tempo. Attraverso questa digitalizzazione ai nostri operatori arriva un prodotto finito che viene trasferito a tutto il sistema tramite comunicati. Il sistema fa risparmiare tantissimo tempo fino ad un massimo di una giornata di lavoro. La nostra sperimentazione sta attirando le attenzioni di altri comitati regionali in Italia. Quello dei dilettanti è un mondo basilare per lo sviluppo del movimento calcio”.

C’è da sempre un ottimo rapporto tra Sporteams e la LND.

Fabio Bernardini: “Noi di Firenze basketblog seguiamo la pallacanestro a Firenze, ringrazio Lady Radio per lo spazio e l’avvocato Marco Rossi che ci ha permesso di entrare in contatto. Per primi abbiamo visto la possibilità di traslare questa app al mondo del basket. Nel basket siamo più abituati a cambiare. Siamo nel 2020 e bisogna cambiare modo di gestire le società sportive. Il rapporto genitori – società è importante. I bambini nel basket si allenano in varie palestre. Il coordinamento e la comunicazione tramite notifiche push sarebbe davvero utile”.

Lorenzo Somigli: “Lady Radio e Sporteams? Una collaborazione che abbiamo avviato in questi mesi. Siamo partiti a novembre con l’appuntamento durante Sabato Sport. Ringraziamo Armando Colotta per averci fatto apprezzare. A partire dal mese di gennaio vogliamo implementare questo rapporto. Di fronte alla volontà di Lady Radio di continuare a crescere e di dare spazio al calcio dilettantistico, c’è la volontà di Sporteams di diventare un punto di connessione tra LND, asd e genitori. Un accordo dunque che stiamo per siglare. Con l’occasione, oltre a Lady Radio, ringraziamo lo studio DRG che ci ha messo in contatto. Spendo una parola anche per la Confartigianato che ci ha sempre ascoltato e aiutato concretamente. Ringraziamo dunque Alessandro Sorani e Giovanni Guidarelli. Accordo tra Sporteams e Lady Radio che partirà dal prossimo 14 gennaio con il nuovo appuntamento del martedì”.

Francesco Franchi: “Il digitale è un valore aggiunto per le società dilettantistiche. Per questo mondo avere un sistema del genere che permette di tenere sotto controllo tutte le attività, costi e ricavato è indispensabile per una società dilettantistica che si trova a fronteggiare un mondo complesso. Penso che Luca Bassilichi stia facendo un ottimo lavoro. Questa esperienza va condivisa anche con altri comitati regionali”.

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Luca Bassilichi ai microfoni di Lady Radio durante Sabato Sport: “I pagamenti digitali semplificano il lavoro ai dirigenti”

A Sabato Sport su Lady Radio, Luca Bassilichi ha parlato del sistema integrato con Nexi per i pagamenti digitali.

“I pagamenti? Il sistema dei pagamenti digitali segue la stessa logica di tutte le altre funzionalità di Sporteams. Pratiche che costringerebbero genitori e dirigenti a recarsi al campo o nelle segreterie. Adesso, anche per questo basta un click per attività noiose e lente. Vogliamo smaterializzare tutte queste pratiche in modo da semplificare la vita ai genitori da un lato e il lavoro dei dirigenti dall’altro. I genitori risparmiano tempo da dedicare ad altre attività, i dirigenti possono concentrarsi sulla gestione amministrativa e sulla qualità del calcio stesso anziché sulla burocrazia. I pagamenti digitali grazie al partner Nexi sono molto semplici”.

L’intervento di Tommaso Orlandi nella puntata precedente.

“Con la propria carta di credito si può pagare l’iscrizione o il certificato medico. Si può avere così uno storico dei pagamenti effettuati per inserirli nella dichiarazione dei redditi ad esempio”.

Di questo e molto altro Sporteams parlerà giovedì 19 dicembre alle 16:30 alla Camera di Commercio di Firenze. L’evento è organizzato in collaborazione con il WordPress MeetUp di Firenze.

Sabato Sport va in onda il sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio ed è un appuntamento fisso per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile. Da adesso anche per approfondire i temi a questo correlati.

La start-up Sporteams è stata presentata alla Camera di Commercio.

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Intervento di Luca Bassilichi a Sabato Sport dedicato alla digitalizzazione nello sport. Ecco alcune delle funzionalità contenute nel gestionale di Sporteams.

Nuovo appuntamento su Sabato Sport dedicato alla digitalizzazione nello sport portata avanti da Sporteams. Luca Bassilichi ha parlato della nuova versione del gestionale. Funzionalità che permetteranno di trasformare le asd in vere e proprie società sportive digitali con un conseguente risparmio di tempo e risorse (per approfondire).

Luca Bassilichi, ideatore di Sporteams, ha parlato così: “Stiamo lanciando la nuova versione della app di Sporteams. Questa si integra perfettamente con la piattaforma di Programmazione Gare della Lega Nazionale Dilettanti della Toscana. Il gestionale di Sporteams permette di migliorare il rapporto tra i segretari delle asd e la Federazione da un lato e tra società e atleti dall’altro. Com’è possibile? Per le società con la Programmazione Gare. Per i genitori sapere dove si gioca, su che tipo di campo e quando. Il campo serve solo per giocare, per stare insieme, per divertisti. Non per sorbirsi la burocrazia”.

Sabato Sport va in onda ogni sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio e, grazie al lavoro di una squadra di professionisti, è diventato un appuntamento oramai imprescindibile per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile.

Domani a Sabato Sport interverrà Tommaso Orlandi (per approfondire), responsabile commerciale di Sporteams.

Intervento di Luca Bassilichi a Sabato Sport sull’innovazione digitale nello sport. Bassilichi: “Prima le segreterie erano piene di fogli. Adesso basta un click!”

Quarto appuntamento su Sabato Sport dedicato all’innovazione digitale nello sport. Dopo l’intervento del responsabile comunicazione Lorenzo Somigli, torna l’ideatore di Sporteams, Luca Bassilichi. Questi alcuni passaggi significativi del suo intervento.

“Giovedì è stato un giorno importante per Sporteams. Grazie al WordPress MeetUp di Firenze abbiamo partecipato ad un incontro alla Camera di Commercio. Durante questo evento abbiamo presentato il nostro progetto. Di quello che Sporteams sta portando avanti. Digitalizzare le asd, semplificarne la gestione, fare impresa sociale, migliorando la comunicazione”.

“Parliamo del servizio che stiamo facendo per conto della Lega Nazionale Dilettanti. Solo noi con questa applicazione gestiamo la programmazione gare per tutte le asd toscane, da questo settembre ad ora circa 7 mila referti arbitrali”.

“Prima le segreterie delle asd erano invase di fogli? Tutti quei processi sono stati smaterializzati, gli errori conseguentemente ridotti, ridotto il tempo impiegato. Adesso tutto si fa con un foglio digitale. Pratiche noiose ma indispensabili. Adesso tutto con un click! Allo stesso modo porta un risparmio di tempo e risorse anche alle famiglie che con il digitale possono organizzare la meglio una vita piena di impegni”.

Sabato Sport va in onda ogni sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio e, grazie al lavoro di una squadra di professionisti, è diventato un appuntamento oramai imprescindibile per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile.

Sabato Sport, Luca Bassilichi: “Privacy? Tutto dipende da come il dato è gestito”

Secondo appuntamento su Sabato Sport, seguitissimo appuntamento di Lady Radio. Ha parlato Luca Bassilichi, ideatore di Sporteams, soffermandosi su un aspetto decisivo: la privacy.

Un passaggio dedicato alla nascita di Sporteams. “Abbiamo pensato di avvicinare i genitori alle asd e viceversa semplificare la gestione burocratica delle stesse. Come dotarsi di Sporteams? Tutte le squadre della Toscana grazie alla LND hanno la programmazione gare. Per le segreterie inoltre offriamo un sistema che permette di gestire le convocazioni, di conoscere dove si gioca e quando grazie anche al collegamento con Google Maps e anche di controllare la presenza in allenamento”.

Grande attenzione alla privacy e alla gestione dei dati da parte di Sporteams. “Si parla di dati sensibili. Prima di procedere ci siamo confrontati a lungo con la FIGC” ha dichiarato. “La privacy è molto importante. Prestiamo molta attenzione ai dati e alla loro conservazione. Utente deve sempre sapere dove e per quanto è conservato”.

A Sabato Sport Luca Bassilichi aveva spiegato le funzionalità di Sporteams.

“Da questo problema abbiamo capito che c’è un’opportunità” ha proseguito Bassilichi. “La differenza la fa la gestione del dato. Ricordo tra l’altro che oltre alla app diamo anche un’assicurazione alle asd. Un eventuale errore da parte delle asd viene coperto dalla compagnia. Se il dato è gestito bene, si aprono importanti opportunità commerciali per le asd”.

Tra le asd che hanno scelto Sporteams si segnalano: Belmonte, Pisa Calcio, alla Scuola Calcio Vada, all’Academy Porcari, allo Sporting Arno.

Sabato Sport va in onda ogni sabato dalle 15:00 alle 17:30 e, grazie al lavoro di una squadra di professionisti, è diventato un appuntamento oramai imprescindibile per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile.

Sabato Sport, Bassilichi: “Sporteams semplifica il lavoro ai segretari delle asd e aiuta le famiglie a gestire meglio il proprio tempo”.

Primo appuntamento su Sabato Sport, seguitissimo appuntamento di Lady Radio. Ha parlato Luca Bassilichi, ideatore di Sporteams.

Questo un passaggio in cui racconta della nascita della start-up. “Sporteams? Abbiamo iniziato dal Belmonte” ha dichiarato l’imprenditore. “Ci siamo resi conto che servisse uno strumento che da un lato potesse gestire i risultati e dall’altro che potesse aprire le asd ai genitori e viceversa” .

“Finora il segretario riceveva le informazioni sotto varie forme (fax, cartaceo, mail), ora invece insieme alla federazione, che ringraziamo, abbiamo installato il software che permette di organizzare tutte le gare, di conoscere data esatta e campo dove si gioca. Il segretario risolve questo problema ma anche le famiglie sanno con esattezza dove giocare e quando. Possono di conseguenza gestire meglio il proprio tempo ha proseguito Bassilichi.

Luca Bassilichi ha approfondito a OK! Mugello come Sporteams sia un progetto che coniuga sport, digitale, economia del territorio.

“Ugualmente per il certificato medico che viene digitalizzato attraverso la nostra app. Sporteams permette inoltre di conoscere se il campo è in sintetico o meno e dunque di regolarsi. Parliamo anche dei pagamenti. Sporteams grazie alle notifiche push ricorda le scadenze ai genitori e in questo modo fa recuperare risorse alle asd. Oggi basta un click e tutti possono organizzare meglio il tempo”.

C’è stato tempo anche per ricordare le società sportive che hanno scelto la app di Sporteams. Dal già citato Belmonte, dove tutto è cominciato, fino al Pisa Calcio, alla Scuola Calcio Vada, all’Academy Porcari, allo Sporting Arno.

Sabato Sport va in onda ogni sabato dalle 15:00 alle 17:30 e, grazie al lavoro di una squadra di professionisti, è diventato un appuntamento oramai imprescindibile per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile.

Sempre a Sabato Sport Luca Bassilichi ha parlato anche di privacy.

Intervento Cosimo Sibilia presso il workshop "Educare giocando" sugli eSports

Paolo Mangini (CRT): “Un progetto che intercetta le esigenze di oggi”. Luca Bassilichi (Sporteams): “Un corretto uso degli eSports per ricostruire le relazioni sociali”.

Parte da Coverciano con il workshop “Educare giocando” il Road Show 2k20, organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti. Un tour per l’Italia dedicato agli eSports.

Dal corretto uso alla grande capacità inclusiva – possono giocarci e divertirsi anche le persone con disabilità – passando per la promozione di quei valori etici che sono alla base del calcio, soprattutto giovanile.

Questi alcuni dei temi trattati nella conferenza di oggi. Interventi del presidente LND Cosimo Sibilia, Paolo Mangini presidente comitato regionale Toscana, Davide Leonardi presidente e fondatore di Insuperabili Onlus, Don Patrizio Coppola fondatore dell’università del videogioco IUDAV, Aldo Grauso psicologo dello sport. Presenti anche due consiglieri nazionali della FIGC Francesco Franchi e Stella Frascà.

Queste le riflessioni di Cosimo Sibilia. “La LND non svolge solo un ruolo calcistico ma anche un ruolo culturale, sociale. Come dico sempre ai miei collaboratori: abbiamo la necessità di essere vigili e puntuali rispetto alle richieste del territorio. Anche la Nazionale può ottenere dei risultati partendo dai giovani. Siamo contenti di quanto stiamo facendo. Abbiamo circa 60 mila squadre, 13 società, più di un milione di tesserati, organizziamo oltre cinquecento mila partite l’anno. Tutto questo è possibile anche grazie ai volontari. Quest’anno abbiamo anche il Palermo che riparte dal dilettantismo, come pochi anni fa è successo al Parma e che si è rilanciato. Siamo il calcio di base, l’altra metà rispetto al professionismo. Il calcio femminile esiste grazie alla LND: ora c’è una divisione del calcio femminile. Ora E-sport: una nuova scommessa che possiamo portare avanti perché siamo sani dal punto di vista finanziario”.

Sono tante e importanti le novità lanciate da Sporteams.

Spazio dunque a Paolo Mangini. “Siamo soddisfatti che questo progetto parta da Coverciano e in generale dalla Toscana. Credo che questo progetto vada a intercettare le esigenze dei ragazzi di oggi. Un progetto che mette insieme ragazzi e competizioni. Come LND abbiamo circa 700 mila ragazzi tesserati dei settori giovanili e scolastici e molti di questi giocano. È importante questo progetto perché permette di far giocare in maniera inclusiva i ragazzi e insieme tra loro. Un modo per superare il problema dell’isolamento, facendo sviluppare una mentalità di squadra che parte da collaborazione e inclusione. Tutto questo parte anche dalle nostre società, le asd, che io ritengo essere dei presidi del territorio, dei punti di riferimento”.

La Lega Nazionale Dilettanti ha compiuto 60 anni ieri ed è chiamata, anche grazie a queste aperture verso gli eSports ma in generale verso la tecnologia, a ricoprire un ruolo decisivo per un movimento calcio intenzionato a tornare grande.

Per la Lega Nazionale Dilettanti della Toscana la start-up Sporteams gestisce la programmazione gare. Questo il commento di Luca Bassilichi: “Dobbiamo cogliere l’occasione di inserire gli eSport all’interno delle asd che fanno capo alla LND. Si tratta di un modo per andare incontro ad una necessità dei Millenials, coloro che frequentano le asd, tenendo conto di quei valori centrali quali inclusione, educazione al gioco, superamento delle barriere di genere. Con questa base di valori il videogioco diventa un’occasione per ricostruire le relazioni sociali tra i coetanei ma anche con gli stessi genitori e non un momento di solitudine”.

C’è sempre stata una collaborazione fattiva tra Sporteams e la LND.

Intervista Luca Bassilichi a OK! Mugello: digitale, sport ed economia i temi trattati

Digitale, sport ed economia, parla Luca Bassilichi: “Il dilettantismo è un gigante dormiente”.

OK! Mugello, giornale locale, ha intervistato l’ideatore di Sporteams, Luca Bassilichi. Riflessioni a tutto tondo su digitale, sport ed economia. Questi alcuni passaggi.

“Ormai il digitale è una rivoluzione copernicana che abbraccia tutti i settori. Adesso tutti, dai cittadini alle istituzioni passando per le aziende, devono essere consapevoli del digitale, nei suoi aspetti positivi e negativi”.

“Sporteams? Nasce dall’idea di applicare la smaterializzazione dei processi gestionali e dalla necessità di profilare l’utenza a quello che per noi è un gigante dormiente, lo sport dilettantistico, giovanile o scolastico che nulla ha a che fare con quello professionale. Ci siamo resi conto che tutte le associazioni sportive dilettantistiche avevano problemi nel rapportarsi con le proprie Federazioni per aspetti rilevanti come pagamenti o assicurazioni e con gli utenti. Adesso i genitori possono gestire le convocazioni e dunque il proprio tempo, sapere dove andare e quando con la georeferenziazione. Quello nelle asd è un volontariato ma un volontariato che deve sempre diventare informato e consapevole. Per un certificato medico, che non è sicuro e consuma carta, per esempio adesso c’è il digitale con Sporteams”.

Leggi anche l’intervista di Luca Bassilichi a Radio Bruno.

“Da qui anche la prevenzione degli infortuni, non nei professionisti ma nei dilettanti. Buone pratiche che partono dallo sport e arrivano alle buone pratiche alimentari e alla prevenzione. Inoltre su un aspetto determinante come la cyber-sicurezza siamo davvero attenti perché trattiamo temi dedicati. Questo nell’ottica di ricreare intorno allo sport dilettantistico una filiera corta”.

Intervista a cura di Saverio Zeni (per approfondire).

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Grande attenzione al Wow Festival per la promozione sportiva.

Appuntamento molto atteso del Wow Festival è stato il convegno “La promozione sportiva per la crescita dei giovani: tra riforme, attese e speranze”. È intervenuto anche Luca Bassilichi.

Riforma dello sport, terzo settore, enti e federazioni, sport e salute, asd: questi alcuni dei temi trattati grazie alla presenza di alcuni tra i più importanti enti di promozione sportiva.

Hanno partecipato il Presidente nazionale del Csi Vittorio Bosio, il presidente del Csi Milano, Massimo Achini, Ciro Bisogno, Presidente nazionale PGS; Vincenzo Manco, Presidente nazionale UISP e Damiano Lembo, Presidente nazionale US ACLI.

Dopo i saluti di Mons. Raimondi e di Fabio Lunghi, presidente della Camera di Commercio di Varese, parola all’ideatore di Sporteams Luca Bassilichi. “Un ringraziamento al CSI perché ci ha dato l’opportunità di lavorare ad un progetto importante – esordisce l’imprenditore fiorentino – portare l’innovazione digitale nelle associazioni sportive. Le associazioni pur essendo no profit oramai non hanno niente che le differenzi dalle società (o aziende) convenzionali. I vecchi sistemi di gestione devono essere superati. È il momento migliore per considerare la tecnologia come il migliore alleato e possiamo farlo grazie alla mediazione del CSI”.

Inizia il dibattito. Il primo a prendere la parola è Vincenzo Manco, Presidente UISP: “Ringrazio il CSI per questo invito. Questo è il momento giusto per confrontarci su queste tematiche, vista la legge delega di agosto. Sicuramente i 4 enti presenti oggi lavoreranno in maniera congiunta per trovare la migliore soluzione per tutti, perché dobbiamo decidere da che parte stare a prescindere dalle federazioni. Oggi alcuni enti di promozione sportiva non hanno più motivo di esistere perché è chiaro che sul registro CONI ci sono Enti che caricano dati legati ad associazioni di secondo livello e noi siamo quelli che per onestà siamo puniti. Per esaltare al meglio la nostra azione quotidiana dobbiamo riaffermare il nostro ruolo di promotori sociali”.

Il presidente US Acli, Damiano Lembo, ha proseguito così: “Questa è una fase di cambiamento che dobbiamo riuscire ad affrontare. Dobbiamo lavorare insieme affinché la riforma del terzo settore, la riforma di sport e salute sia guidata dagli enti. È arrivato il momento di far valere la lunga storia di questi 4 enti che da sempre puntano alla promozione sociale quindi deve essere forte la volontà di lavorare insieme e l’unità di vedute ci può aiutare ad affrontare questa situazione al momento ancora incerta. Come enti di promozione dobbiamo continuare ad avere quella funzione sociale ed educativa per i giovani”.

“L’essere costantemente a contatto con il territorio e le persone in primis contraddistinguono l’operato dei nostri enti – ha spiegato Ciro Bisogno, Presidente PGS – Non abbiamo una definizione precisa di sport nella carta costituzionale ed è strano, tutto questo genera incertezza. Bisognerebbe dare allo sport una rilevanza costituzionale. Stiamo puntando molto sulla formazione e lo scontro con il CONI arriva nella parte tecnica. Vediamo se con il nuovo ministro si riusciranno a mediare le tante situazioni problematiche che si sono delineate negli ultimi anni. Dobbiamo essere autocritici e pensare al futuro per lasciare un’eredità associativa ai giovani. La promozione sportiva in Italia avrà un futuro solo se riusciremo a ritagliarci un ruolo”.

“Gran parte di quello che è scritto nella riforma è condivisibile. Ci siamo però fermati sul più bello, perché finora non si è mai fatto riferimento alle società sportive. La promozione sportiva vera è propria infatti, viene ancora fatta nelle società sportive di base e negli oratori, ma piano piano sta scomparendo. Oggi abbiamo la possibilità di intervenire e cercare di risollevarci ma il tempo è poco. L’augurio è che i nostri comitati continuino a fare ciò che gli è stato chiesto 75 anni fa e cioè promuovere lo sport per i giovani” ha concluso Presidente nazionale del CSI Vittorio Bosio.

Fonte: CSI.