Tommaso Guasti: “Sporteams? Molto più di un semplice gestionale per le società sportive”.

Riprendono gli appuntamenti di Sabato Sport, trasmissione di Lady Radio dedicata al calcio giovanile. Sabato scorso è intervenuto Tommaso Guasti, responsabile marketing di Sporteams. Queste le sue riflessioni.

Tommaso Guasti: “Sporteams è un’azienda che ha concepito un’applicazione per le realtà calcistiche ma rivolto allo sport dilettantistico in generale. Il nostro non è un semplice gestionale, rappresenta un’evoluzione verso qualcosa di più innovativo, dove un’intera comunità può gestire tutte le informazioni relative allo sport che andranno diffuse a tutti. Le possono consultare i genitori come allenatori e segretari. Resistenze dalle società sportive? Sfatiamo un mito: anche i segretari più anziani, visto che spesso si trovano a utilizzare i social network, si sono rivolti a noi e ci hanno aiutato a migliorarla e svilupparla. In più ci troviamo a lavorare con genitori nati e cresciuti con il digitale e che quindi sono particolarmente ricettivi”.

Lady Radio dedica sempre più spazio al calcio dilettantistico. Martedì 14 gennaio è iniziato un nuovo programma sempre sullo sport delle società sportive, “Il martedì di Sabato Sport”, in onda ogni martedì dalle 18:00 alle 19:00. Domani sempre dalle 15:00 alle 18:00 appuntamento sulle frequenze di Lady Radio.

Lo sport dilettantistico attira da più parti crescenti attenzioni. La start-up Sporteams nasce proprio con l’intento di digitalizzare questo mondo. Anche Lady Radio, punto di riferimento per l’informazione sportiva e non solo a Firenze, decide, insieme a Sporteams di potenziare gli spazi dedicati.

Non è una novità la crescente attenzione per lo sport dilettantistico e giovanile. Lo testimoniano, per tutti, le parole di Carlo Verna, presidente dell’Ordine dei giornalisti, che ha invitato i colleghi a raccontare questo mondo. Soprattutto in un momento come questo, per il movimento calcio italiano è indispensabile ripartire da quella filiera, da quella trama di società che popolano il territorio, che fanno crescere i giovani dentro un sistema di valori e in una comunità.

Sporteams nasce in una di queste realtà. Nel Belmonte, società di Bagno a Ripoli. Da lì si sviluppa, grazie ad una squadra di professionisti ed esperti, un’idea imprenditoriale capitanata da Luca Bassilichi. Si pensa che digitalizzare il mondo dello sport possa incontrare resistenze, trasferire in digitale le pratiche sembra un’impresa titanica. Forse fallimentare.

Si rivela invece un’intuizione che anticipa i temi. Oltre al nativo Belmonte, sempre più società scelgono Sporteams e le Istituzioni del calcio, nel caso la Lega Nazionale Dilettanti, ci scommettono. La Toscana – non è certo la prima volta – in prima linea nel cambiamento, anche digitale. Per la LND Sporteams attiva e gestisce la piattaforma di programmazione gare, per le società sportive dilettantistiche invece ha creato un software in grado di semplificare la gestione della asd stessa.

Non a caso, in questo clima, Lady Radio ha deciso di raddoppiare l’attenzione sullo sport dilettantistico. Oltre a Sabato Sport (che riprende sabato 11 gennaio), in onda ogni sabato da 8 anni, ci sarà un appuntamento anche il martedì alle 18:00. Tra Lady Radio e Sporteams nei mesi scorsi è nata una collaborazione proficua per entrambi che si è deciso di implementare. Appuntamento dunque a martedì 14 gennaio per la prima puntata.

Francesco Franchi, con Franco Torrini, Fino Fini e Francesco Conforti

Francesco Franchi (pres. Fondazione Franchi): “Ecco le iniziative del 2020. Lavoriamo per promuovere l’etica nello sport. La Lega Nazionale Dilettanti…”

Francesco Franchi, presidente della Fondazione Franchi, ha parlato a FiorentinaUno. Questi alcuni passaggi significativi del suo intervento.

Sui progetti per il prossimo anno. “Con la Fondazione Franchi stiamo portando avanti una serie di progetti che continueremo anche nel 2020. Il più importante è il premio di Laurea, in collaborazione con la Lega Professionisti, dedicato a tutte le università italiane. Basta che la tesi parli di sport (economia, medicina…). Possono partecipare tutti questi indirizzi purché le tesi si riferiscano allo sport, meglio se al calcio. La giuria sarà composta dall’Università di Firenze, Lega Pro e Fondazione Artemio Franchi. Siamo giunti alla tredicesima edizione che verrà bandita quest’anno. Vengono premiate tre tesi più una dedicata allo sport al femminile. La premiazione sarà nel salone del CONI di Roma”.

Sui valori che il padre Artemio ha promosso.“Noi lavoriamo molto per recuperare l’etica nello sport. Oggi più che mai ce n’è bisogno. Gli esempi che il mondo dei professionisti dà, soprattutto ai giovani che si avvicinano allo sport, non sono il massimo. Cerchiamo di far capire a tutti quali sono i veri valori dello sport. Sport e salute, lo sport che significa vivere in comunità, aiutare chi ha bisogno di essere aiutato. Facciamo un’attività molto importante con l’UPD Isolotto: il calcio inclusivo per ragazzi con disabilità. Il nostro scopo è insegnare ai ragazzi normodotati ad essere vicini a chi ha meno per divertirsi insieme grazie allo sport. Siamo molto fieri di questo progetto”.

Francesco Franchi ha parlato a Lady Radio insieme a Luca Bassilichi e Lorenzo Somigli di Sporteams.

Sui progetti che LND e Fondazione Franchi stanno portando avanti. “Stiamo continuando un percorso, su richiesta della LND, che cerca di rivolgersi a tutti quelli che sono i riferimenti nella crescita del bambino: scuola, famiglia, società sportiva e allenatore. Questo perché tutti questi attori devono lavorare molto sul dare messaggi coerenti. Ad esempio un genitore che sprona il figlio a giocare per divertisti e poi insulta l’arbitro manda un messaggio contraddittorio. È diseducativo e bisogna intervenire. Per questo i nostri psicologi visitano le società sportive per far crescere i bambini”.

Sull’importanza del lavoro della LND. “Anche il primo ministro ha elogiato la LND. Il mondo dei dilettanti è importante. Sono contento delle attività che ho portato avanti e sono stato accolto con fervore dentro la LND. Io credo nel mondo dei dilettanti. Dà un contributo sociale decisivo perché ci dev’essere una crescita ma con solide basi etiche”.

LND, programmazione gare

Parole di apprezzamento da parte di Carlo Verna, presidente dell’Ordine dei giornalisti, per la Lega Nazionale dei Dilettanti.

“Il calcio è bello come dimostra la LND, 60 anni appena compiuti. Valori, educazione alle regole e corretti stili di vita, comuni anche ad altre discipline, da raccontare sempre più pensando anche a quale forma di incentivo”. Con queste importanti parole Carlo Verna, presidente dell’Ordine dei giornalisti, ha introdotto il premier Giuseppe Conte nella tradizionale conferenza stampa di fine anno.

Sporteams e la LND hanno avviato una proficua collaborazione.

Un encomio al lavoro della LND apprezzato dal presidente Cosimo Sibilia: Ringrazio di cuore Verna per aver sottolineato, in un’occasione così importante, quale è il valore della Lega Nazionale Dilettanti per l’intero Paese. I nostri club svolgono, tra mille difficoltà, un’opera meritoria per le comunità di riferimento, assicurando ovunque la sana occupazione del tempo libero attraverso lo sport. Sono certo che il presidente Conte saprà cogliere il messaggio di Verna, riservando le necessarie attenzioni al movimento del calcio dilettantistico italiano“.

Cosimo Sibilia ha presentato a Coverciano il progetto per gli eSports.

Digitalizzazione nello sport, puntata su Lady Radio con Sporteams e Luca Bassilichi

Puntata interamente dedicata alla digitalizzazione degli sport su Lady Radio venerdì 27 dicembre. Interventi di Luca Bassilichi, Paolo Mangini, Francesco Franchi, Lorenzo Somigli e Fabio Bernardini.

Venerdì 27 dicembre Luca Bassilichi e Lorenzo Somigli di Sporteams insieme a Fabio Bernardini di Firenze Basketblog hanno parlato a Lady Radio della digitalizzazione dello sport. Interventi di Paolo Mangini presidente della Lega Nazionale Dilettanti Toscana e Francesco Franchi della Fondazione Franchi.

Luca Bassilichi: “Ringrazio ancora gli amici di Lady per lo spazio concessoci oltre all’appuntamento di Sabato Sport con Armando Colotta che saluto. La nostra start-up nasce dall’esperienza di un genitore che accompagnava i figli agli allenamenti e che poi ha deciso di trasformare questa intuizione in un’idea imprenditoriale. Nello sviluppo è stato indispensabile il contributo di Alessandro Barucci. Con la digitalizzazione si può semplificare la gestione delle società sportive da un lato e migliorare l’organizzazione dei tempi delle famiglie. Per fare alcuni esempi adesso i genitori possono pagare iscrizione, certificati e attrezzature da telefono e sanno esattamente dove si svolgono le partite. Non dimentichiamo che nei dilettanti ci sono circa 80.050 iscritti in tutta la Toscana: un movimento con numeri importantissimi. Per questo abbiamo digitalizzato dati e pratiche gestionali, per far continuare ad esistere queste realtà”.

Sporteams aiuta le famiglie nella gestione degli impegni.

Paolo Mangini: “La gestione digitale di alcuni processi è indispensabile, non solo nel calcio. La nostra collaborazione con Sporteams si è divisa in due parti. Siamo partiti dalla digitalizzazione dei processi che le varie asd devono fare con il Comitato Regionale. Questo è stato possibile con la piattaforma di programmazione gare. Le asd devono mandare alla delegazione l’organizzazione delle gare. Questo processo prima era svolto con mail e fax che facevano perdere tanto tempo. Attraverso questa digitalizzazione ai nostri operatori arriva un prodotto finito che viene trasferito a tutto il sistema tramite comunicati. Il sistema fa risparmiare tantissimo tempo fino ad un massimo di una giornata di lavoro. La nostra sperimentazione sta attirando le attenzioni di altri comitati regionali in Italia. Quello dei dilettanti è un mondo basilare per lo sviluppo del movimento calcio”.

C’è da sempre un ottimo rapporto tra Sporteams e la LND.

Fabio Bernardini: “Noi di Firenze basketblog seguiamo la pallacanestro a Firenze, ringrazio Lady Radio per lo spazio e l’avvocato Marco Rossi che ci ha permesso di entrare in contatto. Per primi abbiamo visto la possibilità di traslare questa app al mondo del basket. Nel basket siamo più abituati a cambiare. Siamo nel 2020 e bisogna cambiare modo di gestire le società sportive. Il rapporto genitori – società è importante. I bambini nel basket si allenano in varie palestre. Il coordinamento e la comunicazione tramite notifiche push sarebbe davvero utile”.

Lorenzo Somigli: “Lady Radio e Sporteams? Una collaborazione che abbiamo avviato in questi mesi. Siamo partiti a novembre con l’appuntamento durante Sabato Sport. Ringraziamo Armando Colotta per averci fatto apprezzare. A partire dal mese di gennaio vogliamo implementare questo rapporto. Di fronte alla volontà di Lady Radio di continuare a crescere e di dare spazio al calcio dilettantistico, c’è la volontà di Sporteams di diventare un punto di connessione tra LND, asd e genitori. Un accordo dunque che stiamo per siglare. Con l’occasione, oltre a Lady Radio, ringraziamo lo studio DRG che ci ha messo in contatto. Spendo una parola anche per la Confartigianato che ci ha sempre ascoltato e aiutato concretamente. Ringraziamo dunque Alessandro Sorani e Giovanni Guidarelli. Accordo tra Sporteams e Lady Radio che partirà dal prossimo 14 gennaio con il nuovo appuntamento del martedì”.

Francesco Franchi: “Il digitale è un valore aggiunto per le società dilettantistiche. Per questo mondo avere un sistema del genere che permette di tenere sotto controllo tutte le attività, costi e ricavato è indispensabile per una società dilettantistica che si trova a fronteggiare un mondo complesso. Penso che Luca Bassilichi stia facendo un ottimo lavoro. Questa esperienza va condivisa anche con altri comitati regionali”.

Erogazioni pubbliche, intervento di Fabio Zucconi

Il 1 gennaio 2020 scade il termine per la moratoria nell’applicazione delle sanzioni in caso di violazione degli obblighi di trasparenza nella comunicazione della ricezione di erogazioni pubbliche. Questo il consiglio di Fabio Zucconi.

Sporteams ospita i contributi di Fabio Zucconi, commercialista e revisore contabile specializzato nella consulenza per le asd. Questo il suo intervento sulle sanzioni per mancato adempimento all’obbligo di trasparenza delle erogazioni pubbliche.

“Riprendiamo un argomento che abbiamo avuto modo di trattare in dettaglio con un intervento precedente per ricordare che a partire dal 1 gennaio 2020 scadrà il termine per la moratoria nell’applicazione delle sanzioni in caso di violazione degli obblighi di trasparenza nella comunicazione della ricezione di erogazioni pubbliche.

Rammentiamo che la legge 4 agosto 2017 n.124 ha introdotto l’obbligo di pubblicare sui propri siti internet le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni.

La comunicazione relativa ai contributi incassati nell’anno solare 2018 andava effettuata entro la data del 30 giugno 2019, ma le sanzioni non potevano essere applicate fino al 1 gennaio 2020.

Pertanto l’eventuale inadempimento all’obbligo fino all’inizio dell’anno prossimo non può essere sanzionato, ma allo stesso modo appare evidente l’interesse di tutte le associazioni e società sportive che abbiano ricevuto sovvenzioni ad adempiere entro la fine dell’anno.

Imposta di bollo sui conti correnti, il consiglio di Fabio Zucconi.

A tal fine è sufficiente pubblicare i dati dei contributi ricevuti sul proprio sito internet o sulla propria pagina Facebook. I dati da pubblicare riguardano esclusivamente i contributi ricevuti che non abbiano un rapporto di corrispettività.

Pertanto gli importi ricevuti dal Comune in forza della Convenzione per la gestione dell’impianto sportivo a fronte dell’emissione di fattura elettronica sicuramente non rientrano tra quelli da comunicare.

Vanno indicati invece i contributi ricevuti a titolo di ripartizione del cinque per mille delle dichiarazioni dei redditi e quelli derivanti dalla concessione di poter utilizzare in modo gratuito o con prezzi inferiori a quelli di mercato impianti o attrezzature di proprietà pubblica.

Qualora si sia stati destinatari di aiuti di Stato che vengono annotati nell’apposito Registro Nazionale è sufficiente pubblicare sul aito l’informazione generica di aver ricevuto aiuti di Stato che possono essere verificati in dettaglio sul Registro Nazionale. Maggiori info nell’articolo precedente”.

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Luca Bassilichi ai microfoni di Lady Radio durante Sabato Sport: “I pagamenti digitali semplificano il lavoro ai dirigenti”

A Sabato Sport su Lady Radio, Luca Bassilichi ha parlato del sistema integrato con Nexi per i pagamenti digitali.

“I pagamenti? Il sistema dei pagamenti digitali segue la stessa logica di tutte le altre funzionalità di Sporteams. Pratiche che costringerebbero genitori e dirigenti a recarsi al campo o nelle segreterie. Adesso, anche per questo basta un click per attività noiose e lente. Vogliamo smaterializzare tutte queste pratiche in modo da semplificare la vita ai genitori da un lato e il lavoro dei dirigenti dall’altro. I genitori risparmiano tempo da dedicare ad altre attività, i dirigenti possono concentrarsi sulla gestione amministrativa e sulla qualità del calcio stesso anziché sulla burocrazia. I pagamenti digitali grazie al partner Nexi sono molto semplici”.

L’intervento di Tommaso Orlandi nella puntata precedente.

“Con la propria carta di credito si può pagare l’iscrizione o il certificato medico. Si può avere così uno storico dei pagamenti effettuati per inserirli nella dichiarazione dei redditi ad esempio”.

Di questo e molto altro Sporteams parlerà giovedì 19 dicembre alle 16:30 alla Camera di Commercio di Firenze. L’evento è organizzato in collaborazione con il WordPress MeetUp di Firenze.

Sabato Sport va in onda il sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio ed è un appuntamento fisso per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile. Da adesso anche per approfondire i temi a questo correlati.

La start-up Sporteams è stata presentata alla Camera di Commercio.

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Giovedì 19 dicembre alla Camera di Commercio gli sviluppatori di Sporteams spiegheranno come si realizza una app.

Come si sviluppa una app? Quali competenze tecniche occorrono? Che cosa si deve fare per agevolare gli utenti? Una app per le società sportive quali funzionalità deve avere?

Per capire questo e non solo giovedì 19 dicembre alla Camera di Commercio di Firenze a partire dalle ore 16:30 il WordPress MeetUp di Firenze ospita la start-up Sporteams.

A trattarne nel dettaglio per conto di Sporteams saranno Michelangelo Poli e Alberto Bartolini, sviluppatori della app che sta cambiando alla radice la gestione delle società sportive dilettantistiche. Introduzione affidata a Saverio Zeni, organizzatore del MeetUp.

Spazio anche alla presentazione dei servizi di Sporteams.

La app di Sporteams permette di digitalizzare una serie di procedure gestite dalle società sportive in modo oramai superato. Dalle convocazioni alle presenze in allenamento alle anagrafiche degli atleti fino a documenti come i certificati medici.

Tra le tante funzioni che la app Sporteams offre ai genitori e ai dirigenti c’è quella dei pagamenti online. Questi sono possibili grazie all’accordo con Nexi che ha sviluppato un servizio dedicato alle asd (Xpay). Un sistema che permetterà loro di incassare, in qualsiasi momento, ogni tipo di pagamento effettuato dai tesserati.

Durante l’evento gli sviluppatori presenteranno la nuova versione della app di Sporteams migliorata in accessibilità e con un design ancora più innovativo.

L’evento di giovedì è il seguito di quello svoltosi lo scorso 21 novembre nel quale si è trattato della digitalizzazione nello sport.

Tommaso Orlandi, intervento alla CdC

Tommaso Orlandi, responsabile commerciale di Sporteams sul passaggio delle società sportive al digitale: “Il segretario è una figura fondamentale. Ecco perché il nostro gestionale è molto semplice da usare”.

A Lady Radio durante Sabato Sport ha parlato Tommaso Orlandi. Queste le riflessioni di Orlandi, responsabile commerciale, sul percorso intrapreso da Sporteams verso la digitalizzazione dello sport.

“Attualmente l’uso della carta e di Excel è ancora diffuso. Resta un po’ difficile per alcuni utilizzare la tecnologia. Paradossalmente però sarebbe più semplice una volta iniziato, una volta superata la prima fase di sperimentazione. I segretari e in generale chi lavora nelle asd sono volontari e hanno poco tempo, pochi aiuti, poca formazione. Proprio per venire incontro alle loro esigenze fin da subito abbiamo deciso di affiancare le società in questo percorso verso la digitalizzazione dello sport. Quando però prendono confidenza con il gestionale (per approfondire) che permette loro di controllare meglio certificati medici, scadenze pagamenti, convocazioni ci ringraziano. Il segretario in una asd è fondamentale e tutto ciò che il segretario faceva prima con procedure obsolete adesso è fatto con un sistema semplice”.

Orlandi è intervenuto anche alla Camera di Commercio.

Sabato Sport va in onda il sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio ed è un appuntamento fisso per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile. Da adesso anche per approfondire i temi a questo correlati.

Luca Bassilichi, intervento Wow Festival su promozione sportiva

Intervento di Luca Bassilichi a Sabato Sport dedicato alla digitalizzazione nello sport. Ecco alcune delle funzionalità contenute nel gestionale di Sporteams.

Nuovo appuntamento su Sabato Sport dedicato alla digitalizzazione nello sport portata avanti da Sporteams. Luca Bassilichi ha parlato della nuova versione del gestionale. Funzionalità che permetteranno di trasformare le asd in vere e proprie società sportive digitali con un conseguente risparmio di tempo e risorse (per approfondire).

Luca Bassilichi, ideatore di Sporteams, ha parlato così: “Stiamo lanciando la nuova versione della app di Sporteams. Questa si integra perfettamente con la piattaforma di Programmazione Gare della Lega Nazionale Dilettanti della Toscana. Il gestionale di Sporteams permette di migliorare il rapporto tra i segretari delle asd e la Federazione da un lato e tra società e atleti dall’altro. Com’è possibile? Per le società con la Programmazione Gare. Per i genitori sapere dove si gioca, su che tipo di campo e quando. Il campo serve solo per giocare, per stare insieme, per divertisti. Non per sorbirsi la burocrazia”.

Sabato Sport va in onda ogni sabato dalle 15:00 alle 18:00 su Lady Radio e, grazie al lavoro di una squadra di professionisti, è diventato un appuntamento oramai imprescindibile per chi segue lo sport dilettantistico e giovanile.

Domani a Sabato Sport interverrà Tommaso Orlandi (per approfondire), responsabile commerciale di Sporteams.