Cristina Castagni, segretaria Vada

Dalle asd: la testimonianza di Cristina Castagni del Vada Calcio sulla digitalizzazione.

Sporteams vuole rendere merito a tutte quelle persone che operano nelle asd. Alcune di queste società stanno inoltre facendo uno sforzo importante per aprirsi al digitale. Una di queste è la asd Vada, società che ha oltre 250 tesserati. Queste le riflessioni al blog di Sporteams di Cristina Castagni, responsabile della segreteria.

Lavoro oscuro ma imprescindibile per una asd quello della segreteria. “Penso che sia fondamentale. Senza segreteria – letteralmente – non si potrebbe andare in campo. Mi occupo di iscrizioni, delle convocazioni, delle note gara”.

Gli obiettivi del Vada? “Far crescere e far arrivare in prima squadra i nostri talenti. In più siamo anche felici se qualcuno dei nostri giovani viene richiesto dalle altre squadre. Negli ultimi anni ne sono partiti dieci trovando casa in squadre come Livorno, Pisa (per approfondire), Pontedera e Fiorentina”.

Per Lionello Belcrei (Academy Porcari) un impianto completamente rinnovato è una delle priorità.

Siete stati una delle prime asd a scommettere sul digitale per semplificare la gestione. Come vi trovate con Sporteams? “Indubbiamente bene. La sfida è farlo utilizzare a tutti, anche se qualcuno ancora non lo usa ma si tratta di pochissimi. La app mi piace molto, anche a livello estetico, dal punto di vista grafico (per approfondire). Ci sono alcuni nostri allenatori che la stanno usando molto: alcuni sono molto coinvolti e ci caricano anche le foto. L’uso da parte delle famiglie? Di solito se la usa l’allenatore, a caduta anche le famiglie la utilizzano. Mi batto tutte le settimane perché la usino. Perché è utile soprattutto per le scadenze delle visite mediche e per le convocazioni”.

Sporteams ha presentato l’ultima versione della programmazione gare. Vuoi conoscere tutte le novità?

Fabio Zucconi

Inquadramento fiscale dei proventi derivanti da attività di somministrazione alimenti e bevande nelle asd, Fabio Zucconi fa chiarezza.

Fabio Zucconi, commercialista e revisore contabile specializzato nella consulenza per le asd, inaugura uno spazio sul blog. Questo il suo intervento sui proventi da attività di somministrazione alimenti e bevande nelle asd.

“L’attività di somministrazione di alimenti e bevande posta in essere dalle associazioni sportive può essere inquadrata in maniera differente dal punto di vista fiscale a seconda delle modalità di svolgimento.

Si ritiene che tale attività rientri in quella istituzionale e quindi non generi alcun obbligo fiscale solo nel caso in cui la società sportiva sostenga dei costi per l’acquisto di generi alimentari somministrati ai propri tesserati o soci durante lo svolgimento dell’attività sportiva senza richiedere alcun corrispettivo o al massimo corrispettivi pari al costo dei beni acquistati.

Leggi l’intervista di Fabio Zucconi a Sporteams.

L’attività di somministrazione correlata alla gestione di un bar o di un posto di ristoro con incasso di corrispettivi invece va sempre considerata commerciale e, se svolta in connessione con l’attività sportiva, può beneficiare delle agevolazioni di cui alla legge 398/1991. Affinché tale attività possa essere considerata connessa all’attività sportiva si ritiene che debba sussistere un collegamento spazio- temporale tra la somministrazione e l’attività sportiva (quindi il bar dovrà essere all’interno dell’impianto sportivo e dovrà rimanere aperto esclusivamente durante lo svolgimento dell’attività sportiva) ed inoltre non devono sussistere gli elementi del rischio di impresa e della concorrenzialità.

Nel caso di attività di somministrazione effettuata durante lo svolgimento di manifestazioni di raccolta fondi i corrispettivi possono essere esclusi dalla tassazione diretta e dalla costituzione del plafond di 400.000 euro previsto dalla legge 398/1991 purché si provveda a tutti gli adempimenti previsti dalla norma agevolativa (rendiconto della manifestazione e limite di proventi complessivi annui agevolati pari a 51.645,69 e di due eventi nell’anno)”.

Visita il sito dello Studio Fabio Zucconi per conoscere i servizi offerti alle asd.