fbpx
Campo da calcio

Il sistema sarà disponibile per le ASD toscane a partire da martedì 15 settembre. Sporteams ha sviluppato per LND Toscana una soluzione digitale che semplificherà le procedure di autocertificazione e di prenotazione dell’accesso agli impianti di tesserati e non tesserati (come indicato al punto 3 del comunicato ufficiale del CRT, consultabile qua https://toscana.lnd.it/wp-content/uploads/2020/09/CU-14-del-10-09-20.pdf). A partire da martedì 15 settembre, infatti, sarà disponibile per le società calcistiche toscane una Web App (nello specifico, una Progressive Web App) che renderà più immediata e semplice l’applicazione delle procedure contenute nel protocollo della LND nazionale. Il sistema permetterà, tramite l’utilizzo di QR Code e link, di compilare online i moduli di autocertificazione (accessibile per i genitori dei tesserati minorenni anche da remoto) e di accesso agli impianti (con possibilità di inserire orario e giorno di ingresso), creando contestualmente il registro digitale delle presenze per le ASD, nel rispetto di privacy e cybersicurezza. Si tratta del primo caso importante di partnership tra digitale e sport dilettantistico su scala nazionale, in contrasto al COVID-19. Un’ulteriore soluzione concreta da parte di Sporteams, start-up innovativa già sviluppatrice di Programmazione Gare, software in uso dal Comitato Regionale Toscano (https://www.sporteams.it/programmazione-gare/), e Sporteams App, prodotto di punta che mira a digitalizzare integralmente le società sportive (https://www.sporteams.it/funzionalita/).

Pallone da calcio

Sporteams lancia "Riparte lo sport", una campagna per venire incontro alle asd nel momento di crisi: per tutto il 2020 infatti la App sarà venduta a prezzi agevolati.

sporteaams-ripartenza-covid19

La ripresa dello sport passa dall’innovazione digitale. Prosegue l’impegno di Sporteams a favore dello sport dilettantistico.  La pandemia ha dato origine a grandi problemi e criticità nel mondo dello sport, particolarmente nella realtà dilettantistica-amatoriale. Le A.S.D., così come le S.S.D. e gli E.P.S., stanno affrontando e dovranno convivere a lungo con una condizione di particolari difficoltà: prima la chiusura forzata degli impianti, ora le difficoltà nella riapertura nel rispetto dei regolamenti vigenti. In questo complicato scenario, dunque, Sporteams si è da subito attivata per trovare delle soluzioni innovative a misura di A.S.D.. È nato così Sport Access 4.0, progetto che a metà maggio ha vinto in Emilia-Romagna – una delle regioni più proattive e orientate al progresso – il bando COVID-19 in materia di “R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”. Sport Access 4.0, in particolare, nasce con l’obiettivo di realizzare una soluzione tecnologicamente innovativa per il settore dello sport dilettantistico al fine di contrastare il rischio di contagio e contaminazione all’interno dei complessi sportivi, permettendo così una più rapida riapertura degli impianti e un nuovo inizio dell’attività sportiva. Questo sistema tecnologico, infatti, ha sviluppato le seguenti principali funzioni: rilevazione, monitoraggio e gestione degli accessi all’interno di un complesso sportivo; rilevazione e controllo delle distanze nell’esecuzione dell’attività sportiva.  Si permetterà a tutti gli attori dello sport, quindi, di poter riprendere l’attività in sicurezza, creando così un innegabile benessere sociale ed economico alla popolazione tutta. Dal punto di vista più caratteristico dell’innovazione tecnologica, invece, Sport Access 4.0 è caratterizzato dall’implementazione di un sistema di tornelli smart, in collaborazione con FELMA, e di un sistema di smart-tag, in collaborazione con Smarttrack, per il distanziamento, device che verrà potenziato, grazie alla collaborazione di NCS Company, per includere dati sulla salute e le performance sportive. Nello specifico, il sistema di tornelli smart è costituito da tornelli, installati all’ingresso degli impianti e dotati di lettore QR Code e di dispositivo automatizzato per la rilevazione della temperatura, che autorizzano l’entrata solamente dopo la verifica della temperatura ed in funzione del contingentamento regolato dall’App Sporteams; il sistema di smart-tag servirà per verificare le distanze interpersonali, emettendo un allarme se verrà rilevata una distanza inferiore a circa 2m fra le persone. L’obiettivo è supportare concretamente la ripresa delle attività sportive in conformità con le nuove norme di sicurezza, le disposizioni sanitarie e introdurre all’interno degli impianti sportivi le corrette pratiche di prevenzione per limitare al massimo le possibilità di contagio, rendendo disponibili soluzioni tecnologiche innovative in grado di ridurre il rischio di contaminazione. È sicuramente un progetto ambizioso quello che ci siamo proposti di realizzare, in quanto numerose sono le difficoltà che in questo periodo affliggono le Società Sportive Dilettantistiche, noci impegneremo per trovare la giusta soluzione, sviluppando un sistema di controllo degli accessi che possa servire alla Società Sportiva anche nel periodo successivo all’emergenza.Per proseguire nella giusta direzione, è necessario conoscere le esigenze di chi, in prima persona, vive quotidianamente lo svolgersi delle attività all’interno degli impianti sportivi, ed è per questo che ci rivolgiamo proprio a voi, tramite un breve questionario dove vi chiediamo alcune informazioni che possano servire ad ottimizzare la nascita del progetto Sport Access 4.0. Clicca sul pulsante sotto per compilare il questionario online